vagan
24
ottobre 2016

Vegetariani, ma non sempre

Un sondaggio condotto dalla VoucherCodesPro su un campione di 1789 vegetariani ha rivelato che almeno un terzo di loro, dopo essersi ubriacato, mangia carne. La maggioranza non lo confessa.

Dobbiamo quindi pensare che non erano veramente convinti della loro scelta alimentare? Pensare che la scelta di essere vegetariani può essere mantenuta solo con grande forza di volontà, destinata a cedere le armi alla prima occasione? Io non credo.

Bere in maniera eccessiva può farci assumere comportamenti che non ci sono abituali, d’altronde questo è uno dei motivi per cui lo facciamo. Quante volte, ripensando a quello che abbiamo fatto o detto in quelle occasioni, abbiamo faticato a riconoscerci? Come se per alcune ore un’entità estranea si fosse impadronita del nostro corpo, spacciandosi per noi … e quando torniamo “padroni” di noi stessi non possiamo credere di esserci comportati in quel modo. Questo, naturalmente, vale anche per quello che mangiamo!

Quando operiamo una scelta, di qualsiasi tipo di scelta si tratti, abbracciamo una via e contemporaneamente rinunciamo a tutte le altre possibili. Abbiamo i nostri buoni motivi per fare proprio quella scelta e non un’altra, ma anche le opzioni che vengono tralasciate hanno comunque qualche aspetto che consideriamo positivo, anche se di minore importanza per noi.

Quindi quando scegliamo di diventare vegetariani possiamo farlo ad esempio per rispetto della vita degli animali, “dichiarando” così che questo è molto importante per noi, ma alcuni aspetti di un’alimentazione carnivora possono comunque attirarci … fosse anche solo la comodità di trovare qualcosa di pronto e a buon prezzo praticamente ovunque!

Per questo motivo se ci ubriachiamo e “ci lasciamo andare” quegli argomenti, che consideriamo di minore importanza quando utilizziamo i nostri soliti schemi mentali, hanno modo di conquistare la nostra attenzione, facendoci agire di conseguenza.

Non è quindi strano che, in queste circostanze, un vegetariano possa mangiare carne. Allo stesso modo non è strano che, tornato sobrio e recuperati i suoi valori abituali, possa provare vergogna per quello che ha fatto. Se però chi ha fatto la scelta di essere vegetariano si rendesse conto che ogni volta che beve eccessivamente finisce per mangiare carne, farebbe bene ad indagare con attenzione qual è l’aspetto “attraente” dell’alimentazione carnivora che lo conquista … perché evidentemente è più importante di quanto avesse supposto! Anche in questo caso la soluzione non è necessariamente quella di cambiare alimentazione, ma trovare un nutrimento adatto per quel bisogno o quell’emozione

Da Eliana Sabatini
Categoria: Blog