ferragosto
15
agosto 2016

Ferragosto!

Ferragosto è il clou dell’estate, giornata simbolo delle vacanze per eccellenza. Anche chi si concede solo pochi giorni di sosta, in questa giornata cerca di essere in un luogo di villeggiatura … o almeno di organizzare una giornata con amici, fosse anche solo al fiume!

Si celebra “la bella stagione” nel momento del suo massimo fulgore, ci si rilassa, ci si diverte, si fanno scherzi … e naturalmente si mangia! Che festa sarebbe senza un pranzo da condividere con amici e parenti? In questo momento dell’anno si sono sempre fatte feste e banchetti, in tante epoche e tante culture, perché è un periodo di abbondanza, un periodo di raccolto, un periodo in cui la terra offre generosamente i suoi frutti e il clima invita a stare all’aperto.

Ed ecco quindi che, nel caldo torrido del pieno dell’estate, si imbandiscono tavolate con le cose più disparate: dalla pasta al forno alle verdure ripiene, arrosti e fritti, salumi e formaggi, grigliate di carne, pesce e verdure … e naturalmente dolci di tutti i tipi! Solitamente c’è abbastanza cibo per almeno tre giorni e buona parte del pomeriggio passa a tavola continuando ad assaggiare questo e quello.

Condividere il cibo è sempre stato il modo preferito, dalle persone di tutte le epoche, per celebrare ricorrenze o occasioni speciali. A differenza del pranzo di Natale, l’altro grande banchetto a cui praticamente nessuno rinuncerebbe e che è un momento in cui si celebra la famiglia e la tradizione, il pranzo di Ferragosto celebra il piacere della vita, la spensieratezza, l’apertura verso gli altri e la voglia di lasciarsi andare.

Questo però non significa che solo cibi pesanti e super conditi, soprattutto se mangiati in abbondanza, siano degni di queste celebrazioni! Se ci godiamo la compagnia di amici e parenti, l’atmosfera vacanziera e ci concediamo il relax e la leggerezza che questa giornata rappresenta, il cibo assumerà tutt’altra importanza. Una tavolata può essere degnamente imbandita anche con cibi più semplici, possiamo essere spensierati anche se consumiamo bevande alcoliche con moderazione e i piaceri della vita non si identificano solo con grandi porzioni di dolci.

Se lasciamo più spazio alla leggerezza e al divertimento nella nostra vita, se non li releghiamo solo nello spazio di una giornata, non sentiremo il bisogno di questi pasti esagerati. È bellissimo passare del tempo in allegria con amici e parenti, sicuramente un pranzo è un importante momento di aggregazione ed è senz’altro giusto goderselo … ma l’aspetto veramente importante dovrebbe essere appunto la condivisione e la voglia di stare insieme!

Quindi divertiamoci insieme ad amici e parenti, rilassiamoci e godiamoci questo Ferragosto!

Da Eliana Sabatini
Categoria: Blog